Posizioniamo il Tuo Sito su Google.
Fatti trovare Prima dei Tuoi concorrenti!

Se hai un sito attraente e persuasivo, capace di proporre efficacemente un prodotto... ma non sa come procurarsi nuovi potenziali clienti a cui farlo vedere, a cosa ti serve???

Voglio parlarne con un Consulente

Non cercherai più nuovi clienti,
Saranno loro a trovare te

Posizionare il tuo Sito ai PRIMI posti di Google non è facile, ne rapidissimo, ma lo farà diventare la miglior squadra vendite che si possa immaginare, capace di procurarti decine di nuovi potenziali clienti, attiva 24 ore il giorno, tutti i giorni!

Smetti di affannarti a cercare ogni giorno nuovi clienti,
Fai in modo che siano loro a trovare te!

Le persone oggi ricercano prodotti e servizi "chiedendoli" a Google. Se il tuo Sito non si trova nelle prime posizioni dei risultati di ricerca non verrà letto da nessun nuovo potenziale cliente.

Il Posizionamento Naturale, Organico, ti porta clienti!

Avere un sito “posizionato” organicamente significa che se un utente cerca i prodotti o servizi che offri su Google ( e sugli altri motori di ricerca) il tuo sito “spunta” tra i primi risultati, in PRIMA pagina.

Essere tra i primi siti proposti da Google, per parole chiave legate ai prodotti e servizi che offri, può portarti davvero una mole enorme di potenziali clienti ogni giorno! Al contrario, se il tuo sito non è posizionato, difficilmente qualcuno ti troverà!

Le “posizioni” vengono assegnate da Google per meriti e per essere tra i primi 10 risultati, dobbiamo riuscire a “convincere” il motore di ricerca che il nostro sito sia migliore di tutti gli altri! Un sito è “migliore” quando è particolarmente apprezzato dalla maggior parte delle persone che lo hanno visto; semplificando, un utente fa una domanda a Google che gli propone una serie di risultati ordinati secondo una sua “logica” di valutazione. Se l'utente apprezzerà i risultati proposti (i motori sanno valutare perfettamente questa situazione), Google, confermerà ancor di più la sua valutazione, altrimenti la rivedrà al ribasso scalando di qualche posizione il sito.

Riuscire a conquistare la “fiducia” di Google non è una cosa semplice, tanto meno immediata. Consideralo un investimento a medio termine, mediamente per ottenere i primi risultati passano dai 3 ai 4 mesi e il posizionamento trova una certa stabile maturazione dopo 8 9. Naturalmente sono tempistiche in linea di massima, giusto per far passare in linea generale il concetto; la realtà dei tempi dipende fortemente dal grado di concorrenza da superare per specifici comparti e specifiche parole chiave.

 

Un sito non posizionato non è capace di procurarti nuovi clienti

Molte persone credono che la realizzazione del sito implichi che questo possa automaticamente guadagnarsi una posizione di rilievo su Google quando le persone cercheranno i prodotti o i servizi che promuove.
Probabilmente il tuo sito verrà trovato da chi cercherà il tuo nome o la tua ragione sociale ma difficilmente verrà proposto a chi cercherà il nome generico dei tuoi prodotti o dei tuoi servizi.
Se vuoi che le pagine del tuo sito abbiano chanches di essere proposte tra i primi risultati di una ricerca specifica, il tuo sito deve essere “posizionato”.
Se realizzi il sito della tua azienda senza poi posizionarlo sul motore di ricerca verrai trovato solo da chi già conosce l'indirizzo del tuo sito, non da nuovi potenziali clienti.

Ad onor del vero, un sito può essere utile anche se non posizionato nel caso sia prevista una diversa strategia di acquisizione clienti; per esempio potremmo decidere di procurarli attraverso campagne pay per click su Google Ads o su Facebook, Instagram etc.
Queste strategie sono da intendere più come integrazioni che come complete alternative al posizionamento Organico o naturale, che per il momento reputiamo costituisca ancora saldamente la miglior “soluzione” per farsi trovare da chi sta cercando i prodotti che anche noi vendiamo.

 

Tutti vorrebbero essere nella prima pagina di Google... ma i posti sono solo 10!

Con Google sono i clienti a trovare te! “Basta” avere il sito posizionato in prima pagina...
Il problema è che tutti vorrebbero essere nella prima pagina di Google così da essere proposti a decine di nuovi clienti ogni giorno, ma i posti disponibili (tolti quelli a pagamento di Ads) sono solo 10! I tuoi concorrenti non staranno certo a guardare e faranno il possibile per occupare loro quell'ambita posizione.
Per ogni parola chiave c'è una concorrenza spietata! Accontentarsi della seconda o terza pagina, ad oggi, avrebbe un beneficio davvero irrisorio, la maggior parte delle persone si ferma alla PRIMA, pochi alla seconda, dopo c'è praticamente il vuoto.
Posizionarsi in PRIMA pagina significa dunque concorrere e vincere la “guerra” con centinaia di altri siti che vendono le stesse cose che vendi tu. E' una “lotta” che va fatta migliorando la qualità del sito... non pagando! Chiariamo anzi un equivoco molto diffuso: Google, nei risultati naturali, organici, NON è a pagamento... MAI ed in nessun caso.

Gli spazi a pagamento sono quelli riservati ad Ads e sono contrassegnati dalla scritta "Annuncio" che indica appunto che un sito è lì perché ha pagato e non perché Google lo ritenga meritevole. I risultati riservati alle campagne a pagamento sono generalmente i primi 4 e gli ultimi 3.

Per meriti invece vengono assegnate le 10 posizioni naturali “centrali” di ogni pagina di ricerca e per esserci, non c'è altro modo, bisogna riuscire a "convincere" Google che il nostro sito è migliore dei siti dei nostri concorrenti!

 

Quanto costa il posizionamento Organico?

Costerà quindi moltissimo far migliorare la qualità del nostro sito web in modo che venga reputato migliore dei centinai di concorrenti! No! Non è affatto detto ed anzi non dovrebbe essere così.

Se verranno posizionate parole chiave con "poca" concorrenza il costo sarà abbastanza contenuto, per parole con grande concorrenza, il costo potrà essere esorbitante. E' anche vero che per legge di mercato, le parole chiave con più concorrenza costituiscono le “fette” più grandi mentre quelle a bassa concorrenza le “briciole”. Quindi, a maggior investimento dovrebbe corrispondere maggior risultato... a rigor di logica.

Ma è proprio così??? Niente affatto!

Il tuo sito, di fatto, è la risposta ad una precisa domanda o richiesta che un utente compie. Se quello che trova non è PERFETTAMENTE aderente alla richiesta, il sito verrà immediatamente abbandonato.
A cosa ti sarà servito aver speso un sacco di soldi per poter essere trovato anche da chi non cerca esattamente i prodotti o servizi che puoi proporgli?
Se il tuo sito viene trovato per ricerche troppo generiche, ti porta traffico NON qualificato, inutile. Se invece lo posizioni per ricerche ben “targettizzate”, specifiche, chi arriva sul sito è REALMENTE un tuo potenziale cliente.

Chiariamo meglio con un esempio: se gestisci un hotel nella capitale, posizionato su Google per “hotel Roma”, sicuramente sarai visitato da milioni di persone, ma quante di queste cercheranno proprio quello che offri? Quante apriranno il sito solo per chiuderlo perché il tuo hotel non ha le caratteristiche che stavano cercando? La famiglia che vuole visitare Roma probabilmente non sarà interessata ad una soluzione troppo costosa, né ad un ambiente tipicamente romantico da coppiette, mentre, avendo bimbi piccoli, prediligerà la posizione centrale. Una coppia giovane preferirà forse un ambiente di livello superiore, anche se dovrà farsi 20 minuti di “mezzi” per raggiungere il centro. L'uomo d'affari invece del centro probabilmente neanche vorrà saperne, ma piuttosto cercherà una soluzione di alto livello con la spa.

La ricerca “hotel Roma” ti porterà sul sito anche moltissime persone NON realmente interessate alla tua offerta... d'altronde posizionare il tuo sito per una “parola chiave” con questa concorrenza ti sarà costato moltissimo... lo reputi un buon investimento? Avrai pagato un sacco di soldi per far vedere il tuo sito a chi non interessa.

Oltretutto questo tipo di ricerche sono praticamente “sature” e difficilmente possono essere realisticamente raggiunte, ma anche fosse possibile, non sarebbe la strada giusta da percorrere per ottenere il massimo rapporto costo/beneficio.
Il “trucco” è posizionare il sito per le ricerche più SPECIFICHE. Ci deve essere PERFETTA aderenza e COERENZA tra la ricerca per cui viene trovato e l'offerta che realmente propone il sito! Solo in questo modo non pagheremo per un inutile traffico fine a se stesso ma per reali possibili vendite.

Nell'esempio dell'hotel a Roma sarebbe stato meglio assicurarsi che il nostro sito fosse posizionato in prima pagina per le ricerche "hotel economico Roma centro", "hotel 2 stelle a Roma", "albergo al miglior prezzo Roma” (ricerche anche dette long tail)

In conclusione, a ricerche generiche corrisponde una grande difficoltà di riuscita e costi elevati, a ricerche specifiche una maggior possibilità di riuscita e costi nettamente inferiori.

 

Che caratteristiche deve avere un sito web per "piacere" così tanto a Google?

Google non considera solo il sito nella sua interezza ma anche, e soprattutto, le specifiche pagine che lo compongono, valutando come queste sanno rispondere, più o meno bene, alle ricerche fatte da chi consulta il motore.

Lo scopo di Google è dare la risposta migliore e più centrata a colui che effettua la ricerca. La pagina che proporrà dovrà avere dei contenuti di altissima qualità (testo, video, immagini) che trattino molto bene l'argomento, ma attenzione, diversamente da quanto facevamo in passato, non dovrà essere una trattazione enciclopedica che “giri troppo intorno” all'argomento. Le abitudini di chi consulta la “rete” sono cambiate e si preferiscono le risposte immediate, dirette senza fronzoli e divagazioni. Dritti alla risposta nel modo più esaustivo possibile.
Le persone oggi hanno “furia”, vogliono le risposte immediate, testi troppo lunghi e non centrati vengono abbandonati durante la lettura.

Google è in grado di accorgersi che una pagina web non viene letta per intero ed interpreta questo evento come segno inequivocabile che le aspettative di chi ha effettuato la ricerca non sono state soddisfatte. Se queste “penalizzazioni” si ripetono, il sito viene “screditato” e Google probabilmente preferirà dare spazio e possibilità ad altri siti facendo “scalare” il nostro più in basso tra i risultati di ricerca.

Paradossalmente se una pagina ha un testo anche modesto ma risulta particolarmente apprezzata da chi la vede, è molto probabile che Google la mantenga in posizione rilevante, nonostante la quantità dei contenuti sia scarsina.

Pensa ad un listino prezzi, chi cerca "prezzi siti web" probabilmente non cerca una guida su quanto possa costare un sito web in base alle sue caratteristiche ma piuttosto una lista chiara di costi per la realizzazione del proprio sito.
Google premierà sicuramente anche le pagine che daranno una risposta diretta con un elenco “funzionalità/costi” anche se non saranno pagine con un testo divulgativo lunghissimo.

A leggere in giro passa l'idea che Google in qualche modo "giudichi", "valuti", "assegni un voto" ai siti web. In realtà, essendo un motore di ricerca basato su algoritmi e non su persone, non è proprio così... la considererei piuttosto una semplificazione. La realtà è che Google non ha interesse a porsi come “giudice” ma piuttosto prende atto dei comportamenti degli utenti e si comporta di conseguenza. Paradossalmente, se una pagina facesse schifo ma fosse apprezzata dagli utenti, lui probabilmente la proporrebbe in ogni caso per prima.

Google cerca di proporre i siti che sono stati già apprezzati da chi li ha già visti.

Ho semplificato al massimo per far passare l'idea di fondo. Ci sono decine di altri fattori e di aspetti tecnici che influiscono sul posizionamento ma riguardano gli “addetti ai lavori” e non ci sono utili a comprendere le dinamiche generali e potenzialità del servizio.

 

Il posizionamento Organico non è immediato ma è un investimento a medio termine

Un altro aspetto che invece deve essere sottolineato e chiaro è che l'agenzia di posizionamento non ha alcuna influenza diretta su Google ma compie esclusivamente delle migliorie sul sito affinché il motore lo possa apprezzare ogni giorno di più.
Perché un sito possa passare dalla posizione ennesima alla PRIMA pagina di Google sono necessari realisticamente alcuni mesi, tutto dipende dalla concorrenza da superare e da una serie di fattori specifici che non è il caso qui di approfondire.
Ad ogni modo deve essere chiaro che si tratta di un investimento a medio termine e non ci si possono aspettare risultati immediati.

 

La Tua azienda ha già i lsito web? Verifica come è posizionato

Per capire se il tuo sito sia posizionato su Google per i prodotti o servizi che offri dovresti utilizzare dei tools specifici. In alternativa puoi aprire il browser in modalità "anonima" e fare la ricerca lì, sarà comunque influenzata da una serie di fattori che non stiamo qui a discutere ma è comunque abbastanza indicativo per darti un'idea di massima.
L'importante è che tu non utilizzi Google nella pagina "normale" del browser perché questo in realtà è un indice "personalizzato" sulla base delle tue ricerche passate, siti visitati etc.
Per farti un esempio concreto, se visiti un sito e poi fai una ricerca per una parola chiave inerente, è probabile che, se anche Google ritenesse quel sito meritevole della posizione 40, a te lo mostrerebbe in prima pagina per diversi giorni pensando di farti cosa gradita, cioè che ti interessi. Quel sito lo trovi in PRIMA pagina.... ma solo tu, sul tuo pc... insomma “occhio” a non crearti una sorta di “illusione” di aver raggiunto la vetta col tuo sito... senza che sia così.

Se vuoi fare business, avere un sito posizionato su Google non è esattamente una scelta

Fai in modo che le persone trovino te invece dei tuoi concorrenti quando cercano i prodotti o i servizi che proponi.